Jo Kwon drag queen per il musical ‘Priscilla’

Ok, che la Corea del Sud è un paese di mentalità chiusa è un dato di fatto. Tra gli argomenti ancora visti come un tabù sicuramente ci sta il fatto di essere omosessuali. Essere gay in Core del Sud è tutt’altro che facile e se vi interessa l’argomento, sarei lieta di scrivere un post in riguardo (fatemi sapere).

Quando, mesi fa, ho letto che Jo Kwon dei 2AM, si sarebbe cimentato in un ruolo da drag queen in un musical, sono rimasta positivamente sorpresa. Jo Kwon, che più di una volta è stato visto in giro per locali gay e che si, lo guardi e pensi ‘si-mi-sa-che-è-gay” ma che non ha mai fatto outing (perciò non dovrei stare qua a scrivere del suo essere o non essere gay perchè alla fine non sono affari miei). Comunque guardatelo, sta da dio nei suoi vestiti da scena e si sente visibilmente a suo agio.

jo5 jo7

Il musical parla di 2 uomini gay ed un transgender che viaggiano per portare in giro uno show di drag queens. Il personaggio interpretato da Jo Kwon è Adam, in arte la drag queen Felicia.

Come potete immaginare, la critica per aver accettato un ruolo del genere sono state anche molto negative, Ha addirittura ricevuto insulti omofobi sui suoi social network a cui ha risposto ripetute volte:

  • “OK, ‘Priscilla’ è un musical sensazionale e sapete benissimo che interpreto un personaggio gay.”
  • “Mi rattrista l’ignoranza che vedo in certi commenti di gente di mentalità chiusa sul mio account ma sono innamorato del mio personaggio e fiero di essere parte di questo progetto fenomenale! Spero di vedervi ad uno show!”
  • “So benissimo che ci sono tanti malintesi e commenti maliziosi in riguardo alle foto rilasciate dalla stampa. Scrivo questo per aiutarvi a capire…Potete pensare che sia semplicemente uno show a sfondo gay se vi soffermate sulle locandine o le foto. Ma non è così, il musical ‘Priscilla’ non è soltanto una trasposizione dell’essere gay o transgender, ma anche un musical sincero che affronta argomenti come la famiglia, l’amicizia, l’amore paterno ed emozioni…”
  • “Voglio soltanto mostrare le mie abilità ed i miei talenti, che riesco a lavorare sodo e bene…Potete sempre vedere la parte negativa, la repulsione. Per questo voglio oltrepassare i miei limiti…”

jo6

  •  

    “E’ difficile perchè la gente reagisce solo a quello che vede, ma io ho scelto questa strada. Sto lavorando sodo per superare tutto questo. Nonostante ciò, quando sento commenti mailiziosi od altre cose brutte involontariamente, non riesco ad affrontare la cosa mentalmente indipendentemente da quanto ci provo…”

  •  “Venite a vedere una performance di persona. Non giudicate, venite a cuor leggero, e vorrei che apprezzate l’insieme della produzione ‘Priscilla’. Quest’estate, prendo le mie responsabilità per ‘Priscilla’…”
  • “E’ davvero difficile quando le cose non vanno come vorrei. Semplicemente venite a vederlo. Smettetela di criticare.”

Certo, ha anche ricevuto una marea di messaggi d’incoraggiamento ma si vede che ci è rimasto di cacca…assalito da una sfilza di commenti negativi ricevuti da persone che magari non sanno nemmeno di che cosa parla il musical ma che giudicano con disprezzo appena sentono la parola gay. Non c’è niente di male nell’essere omosessuale ed è sicuramente anche questo uno dei tanti messaggi che Jo Kwon ci vuole trasmettere con questo musical.

Mostriamogli tutti un po’ di supporto perchè è davvero un artista carismatico e fenomenale! NO H8!

jo2 jo

Annunci

Un pensiero su “Jo Kwon drag queen per il musical ‘Priscilla’

  1. Allora, partendo dal fatto che a me i tacchi non staranno mai così bene come stanno a Jo Kwon, sono veramente ma veramente ma veramente contenta che abbia deciso di prendere parte a questo musical (che è tratto da un vecchio film che purtroppo non ho ancora avuto occasione di vedere). Tralasciando la questione “Jo Kwon è gay, non è gay, è bisex, è questo, no è quel’altro”, che non ce ne può fregar di meno perché sono cavoli suoi, ammiro la tenacia e la voglia di mettersi in gioco, di non aver paura, di esporsi, di affrontare un argomento altamente tabù (ancora in troppe parti del mondo). Non sono una sua fan nel senso stretto del termine ma provo un immenso rispetto nei suoi confronti e spero con tutto il cuore che riesca a superare le critiche, portando avanti questo splendido musical (cosa darei per poterlo andare a vedere!)

    PS: Sì, mi interesserebbe come argomento visto che mi tocca in prima persona.

    Ciao ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...