KPOP FANDOMS: tra amore e ossessione

Sfegatato, groupie o semplicemente ammiratore, tutti sappiamo cosa significhi essere un fan.

In Corea, essere un fan KPOP è una realità tutta per se. E non solo sempre positiva.

Tutti i gruppi di maggior successo hanno i propri fan club personali.

Caratteristiche FANDOMS

  • Ogni fan club ha un nome UFFICIALE
  • un colore UFFICIALE
  • e la possibilità di diventare membro UFFICIALE pagando modeste cifre di soldi.
  • Quando vengono annunciati dei concerti, i fan club, oltre a striscioni e fiori d’incoraggiamento, si attivano anche per attività di beneficienza a nome dei loro idol (solitamente viene donato riso (fan rice) – tonnellate di riso! Pensate che per un concerto dei Big Bang dopo lunga assenza vennero donate quasi 13 tonnellate di riso da più di 50 fanclub da tutto il mondo). Allucinante ed allo stesso modo affascinante!

esempi di fan rice

  • ai concerti vengono distribuiti (venduti?) i cosidetti “light sticks” ossia dei bastoncini/stecce personalizzate per ogni gruppo che si illuminano e che vengono sbandierati durante i concerti

Esempio pratico:

Gruppo: BIG BANG
Nome fandom: V.I.P
Colore: nero e giallo
Light stick:

Image

Gruppo: SHinee
Nome fandom: SHAWOL
Colore: azzurro acqua
Light stick:

Image

 

Inutile dire che on molti casi, l’essere fan diventa un’ossessione – questi fan vengono chiamati sasaeng fan (사생팬) e fanno di tutto per invadere la privacy degli idol, diventando dei veri e propri stalker. Pagano cifre esorbitanti per seguire i movimenti dei loro amati in taxi, c’è chi corrompe il personale dell’albergo dove hanno dormito per poter entrare nella camera ed appropriarsi di eventuali oggetti dimenticati, si fanno assumere da compagnie telefoniche per trovare i numeri di cellulare. O, in caso di anti fan, di andare a fare del male alla persona presa di mira (violenza fisica e sostanze nocive nelle bevande per farvi un’esempio)

Il fenomeno è assolutamente allarmante, preopuccupante e malato. Queste persone non hanno un minimo di rispetto verso la privacy dei loro idoli e sono disposti a tutto, anche a prostituirsi, per avere i soldi di cui hanno bisogno per stalkerare.

Per approfondire 

Annunci

Un pensiero su “KPOP FANDOMS: tra amore e ossessione

  1. Pingback: KPOP IDOL GROUPS – chi sono? | ANNYEONG Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...